Quali precauzioni per la passeggiata invernale del cane

Cappotto sì, cappotto no? E le zampine?

"Ho un cane di due anni, un meticcio a pelo corto di taglia piccola. Non so se e come coprirlo ora che le giornate sono molto fredde: per ora mi limito a fargli indossare un “cappottino” imbottito quando usciamo al mattino presto. Ma mi sembra che il problema più grosso riguardi le zampine. Che fare?"

Antonia, Verona

Cara Antonia,

la prima cosa da sapere è che i cani si adattano agli sbalzi di temperatura in maniera completamente diversa rispetto agli esseri umani.

D’inverno, gli esemplari a pelo corto, soprattutto se anziani e/o di piccola taglia, soffrono il freddo e vanno coperti.

Perciò ti direi di mettere il cappottino al tuo cane anche alla sera e di farlo uscire senza solo nelle ore centrali della giornata, quando c’è il sole. In caso di freddo intenso e di gelate (e quando sulle strade viene cosparso il sale), hai ragione a preoccuparti per le zampine: occorre fare attenzione soprattutto ai cuscinetti dei “piedi”, che possono screpolarsi e fessurarsi. Meglio prevenire applicando sulle zampe sostanze grasse come l’olio di mandorle o gli unguenti specifici, che vanno massaggiati dal basso verso l’alto.

Infine, se in una giornata particolarmente fredda o dopo una passeggiata sulla neve il cane ha continui brividi, va riscaldato gradualmente prima asciugandolo bene con dei teli, poi avvolgendolo con coperte. Può essere utile somministrare dei liquidi, per esempio acqua o brodo tiepidi.