… Dai fondi di caffè nascono i funghi…

Un esempio di economia circolare che valorizza quello che altrimenti diventerebbe un rifiuto per coltivare ottimi funghetti

Per fare un fungo, ci vuole… un caffè! Ebbene sì, il fondo di caffè è un substrato perfetto per coltivare i funghi, perché contiene minerali e sostanze nutritive utili per la loro crescita. Da questa idea nasce Funghi Espresso (www.funghiespresso.com), una start up agricola toscana che coltiva e produce funghi con metodi che hanno un impatto sull’ambiente pari a zero.

In Italia esistono 110mila bar che producono ogni anno 300mila tonnellate di fondi di caffè! Una risorsa tutta italiana che viene raccolta e usata come substrato di coltivazione, unendolo al “seme” del fungo, senza l’uso di prodotti chimici.

I funghi vengono coltivati in verticale, su supporti sospesi, riducendo l’uso del suolo: rispetto alle coltivazioni tradizionali, si utilizza la metà dello spazio per coltivare la stessa quantità di funghi.

È in vendita anche il kit per provare a casa e vedere crescere i funghi nel giro di una settimana.