Rifiuti? Fai la giusta cernita

Mettili nel bidone corretto

PI è la sigla che indica i poliaccoppiati, materiali impermeabili costituiti da strati di materiali di tipo diverso, non sempre separabili, come carta-plastica, carta-alluminio, plastica-alluminio.

Qualche esempio: la carta dei salumi e del pollo arrosto, alcune confezioni di caffè, di biscotti, di cioccolatini o salatini, pack di medicinali, confezioni di succhi di frutta e latte (il famoso Tetrapack).

I poliaccoppiati sono difficili da riciclare (e quindi da conferire nel giusto contenitore). È bene seguire le linee guida definite da ogni singolo Comune: in alcuni casi si conferiscono nella carta, in altri nella plastica, a seconda della componente maggioritaria dell’imballaggio.